Italia. Il censimento dell’acqua

 

Istat ha pubblicato un report sulla situazione dell’uso delle acque per uso civile in Italia.

37% è la percentuale dell’acqua immessa nella rete distributiva che viene persa. La peggiore performance spetta alla Sardegna, con il 55% del totale; il report citato spiega le principali cause che possono influire su questo dato.

461 litri a persona al giorno
E’ il consumo di acqua per ogni cittadino della Valle d’Aosta nel 2012. La media italiana è di 241 litri per persona al giorno (all’incirca la capienza di due vasche da bagno).

84% E’ la percentuale di acqua potabilizzata (cioé acqua che ha necessitato di un trattamento per essere immessa nella rete distributiva) della Basilicata. Per la Valle d’Aosta, invece, questo valore scende al 3%.

164% In Puglia si consuma più acqua di quanta ne venga prelevata in regione, mentre nelle regioni vicine, Basilicata e Molise, tali percentuali scendono al 13 e 17%.

www.ilsole24ore.it (Luca Tremolada – 11 Agosto 2014)