I BENEFICI DELLO SCRIVERE A MANO
NELL’APPRENDIMENTO DEI BAMBINI

Comunicato Stampa
Maggio 2021

 

Scrivere a mano ha degli importanti benefici sull’apprendimento e nello sviluppo delle abilità essenziali per l’autoapprendimento. I bambini che scrivono con carta e penna sviluppano la coordinazione tra occhi, cervello e mano, così come altre aree del cervello, in altre parole, imparano a elaborare correttamente le informazioni.

Insegnare loro a scrivere a mano con una grafia corretta e nello spazio previsto, li aiuterà, per esempio, a saper riassumere ed estrapolare le informazioni più importanti dall’esercizio, parte essenziale del processo di apprendimento.

Al giorno d’oggi è molto comune vedere bambini e adolescenti digitare a tutta velocità sulle tastiere dei loro telefoni cellulari, computer o tablet, ed è probabile che scrivano a mano solo quando si cimentano in alcune materie.

Vantaggi della scrittura a mano rispetto all’uso delle tastiere

  • Facilita una migliore conoscenza dell’ortografia, poiché spesso il correttore di computer e dispositivi correggono in automatico gli errori che si fanno senza avere così l’occasione di apprendere dai propri sbagli.
  • Le persone che scrivono a mano hanno una maggiore fluidità di idee quando scrivono testi lunghi, oltre al fatto che questa pratica aumenta la memoria e migliora la comprensione della lettura.
  • Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Psychological Science, gli studenti universitari che scrivono a mano imparano più profondamente, mentre quelli che usano una tastiera hanno una memoria più letterale dei concetti ma meno viscerale, ed è più difficile per loro sintetizzare o classificare le idee in ordine di importanza.
  • Quando si scrive su una tastiera, il cervello visualizza una mappa di lettere, mentre quando si scrive a mano, si pensa più in unità di significato (parole, frasi) e diverse aree del cervello vengono attivate e messe in funzione allo stesso tempo. In altre parole, quando si scrive a mano, si utilizzano capacità neuronali più complesse e il cervello viene esercitato in misura maggiore rispetto a quando si scrive su una tastiera. Quest’ultima coinvolge solo le aree visive e verbali, mentre la scrittura a mano coinvolge l’area visiva, verbale, grafica e la zona che integra queste 3 aree cerebrali.
  • Secondo uno studio dell’Università di Princeton che confrontava il rendimento degli studenti che usavano una forma di scrittura o l’altra, si è concluso che quelli che sceglievano di scrivere a mano conservavano meglio i concetti e avevano una migliore memoria. Un altro studio degli scienziati Pam Mueller e Daniel Oppenheimer ha mostrato che coloro che imparano scrivendo con la tastiera hanno meno capacità di “elaborare le informazioni o riformularle con parole proprie”.

In sintesi, questi sono i 4 vantaggi di scrivere a mano:

  • L’apprendimento è facilitato, poiché più aree cerebrali sono coinvolte e il movimento della mano ha un impatto sulla memoria.
  • Chi pratica la scrittura a mano diventa uno scrittore migliore perché lavora con unità di significato e favorisce la relazione di alcune idee con altre. Truman Capote e Susan Sontag, per esempio, hanno scritto le loro opere a mano.
  • Si evitano le distrazioni e si favorisce la concentrazione, poiché la scrittura a mano attiva più aree del cervello e del corpo.
  • Il cervello rimane attivo nel corso degli anni perché la mente viene esercitata e risvegliata.

 

Non sorprende dunque che in Kumon sia prestata particolare attenzione a questo aspetto dell’apprendimento, carta e penna sono alcuni degli strumenti essenziali del metodo Kumon.

Se desideri che tuo figlio benefici di tutti i vantaggi della scrittura a mano e ottenga gli altri strumenti di apprendimento necessari per superare tutte le sue sfide, contatta il tuo centro Kumon più vicino.

A proposito di Kumon

Kumon è un’azienda leader nel settore dell’istruzione a livello mondiale. È presente in più di 50 paesi, in 5 continenti, con una rete di centri studio dove vengono insegnati i programmi di Kumon Matematica e di Kumon English. Il marchio è stato fondato 60 anni fa da Toru Kumon, un insegnante di matematica, a Osaka, in Giappone. Il metodo mira a sviluppare la massima capacità di apprendimento di ogni studente e a promuovere lo sviluppo delle competenze in modo autonomo. In Italia Kumon ha già centri attivi a Milano e Roma e ha in programma nuove aperture nel corso del 2021. Contatta il centro Kumon più vicino e accresci il potenziale del tuo bambino, sono previsti corsi in presenza, online e misti.

Se vuoi diventare un istruttore Kumon e gestire il tuo centro, inizia il tuo processo di candidatura qui: https://www.kumon.it/franchising/

 

 

Ufficio Stampa

Giuditta Pieri

pieri@caleidos-nexxus.it – 0276111167

Caleidos Agency

Via della Moscova 40 – 20121, Milano