Sindrome di Asperger

La sindrome di Asperger fa parte di una categoria più ampia chiamata disturbo dello spettro autistico (ASD).

Chi ne soffre è intelligente, ma ha più problemi con le abilità sociali, generalmente tende anche ad avere un’attenzione ossessiva su un argomento o ad eseguire sempre gli stessi comportamenti. Nel mondo ci sono molte persone con la sindrome di Asperger. Non possiamo dire se una persona ne soffre semplicemente guardandola; infatti viene anche chiamata “disabilità nascosta”. La sindrome di Asperger dura per tutta la vita e a volte le persone sanno di averla da quando sono bambini, altri lo scoprono da adulti. Le persone con la sindrome di Asperger possono fare molte cose e apprendere molte abilità.

In pratica è un tipo di ASD “altamente funzionale”. Questo significa che i sintomi sono meno gravi di altri tipi di disturbi dello spettro autistico.

Le persone con la sindrome di Asperger trovano difficoltà a fare le seguenti cose:

  • per esempio trovano difficoltà a dire alle altre persone come si sentono e di che cosa hanno bisogno
  • trovano inoltre le difficoltà ad incontrare altre persone e a farsi nuove amicizie
  • incontrano difficoltà anche nel comprendere cosa pensano e come si sentono le altre persone.

Non tutte le persone con la sindrome di Asperger trovano difficoltà a fare queste cose; questo perché ogni persona con la sindrome di Asperger è diversa dall’altra.

I sintomi cominciano presto nella vita. Il bambino che ha l’Asperger non riesce a stabilire un contatto visivo, sembra imbarazzato in situazioni sociali e non sa cosa dire o come rispondere quando qualcuno gli parla. Può perdere gli spunti sociali che sono evidenti ad altre persone, come il linguaggio del corpo o le espressioni sui volti delle persone.

Il bambino può mostrare poche emozioni. Può non sorridere quando è felice o ridere a uno scherzo. Oppure può parlare in modo piatto e robotico, può parlare di sé stesso con molta intensità oppure insistere su un singolo argomento (come rocce o statistiche calcistiche). E potrebbe ripetersi molto, soprattutto su un argomento che gli interessa. Potrebbe anche fare gli stessi movimenti più e più volte.

Potrebbe anche non gradire il cambiamento. Per esempio, può mangiare lo stesso cibo per la colazione ogni giorno o avere difficoltà a spostarsi da una classe all’altra durante il giorno di scuola.

 

 

I 5 sensi e la sindrome di Asperger

Vista. Ad alcune persone con la sindrome di Asperger possono dar fastidio le luci forti ed i colori, mentre altre invece possono gradirli molto.

Udito. Alcune persone con la sindrome di Asperger possono essere infastidite da rumori forti. Altre possono invece gradire particolarmente alcuni tipi di rumori.

Olfatto. Alcune persone con la sindrome di Asperger possono essere infastidite da certi odori, mentre altre possono gradire alcuni odori.

Tatto. Ad alcune persone con la sindrome di Asperger può non piacer essere toccate, mentre altre persone con la sindrome di Asperger lo gradiscono.

Gusto. Ad alcune persone con la sindrome di Asperger piace mangiare lo stesso cibo ogni giorno mentre ad altre persone possono piacere vari tipi di cibi.

 

(by Donatella Fiorini)