Articoli

“VIVI IL DIETRO LE QUINTE” DI TEATRO+TEMPO FAMIGLIE NELLE BIBLIOTECHE DI MONZA

La seconda edizione della stagione per famiglie e iniziative per i più piccoli
grazie alla collaborazione con il Sistema Bibliotecario Urbano

Monza, 20 settembre 2014. La Danza Immobile presenta per il secondo anno la rassegna domenicale “Teatro+Tempo Famiglie”, un vero e proprio viaggio nel mondo dell’alimentazione, alla scoperta dei segreti del cibo tra risate, clownerie e bolle di sapone. Tra le novità un weekend in cui i più piccoli, guidati da istallazioni interattive, impareranno le regole dell’orto e un appuntamento per Natale, attraverso la magia del gioco e del teatro.
La stagione avrà inizio domenica 5 ottobre con lo spettacolo L’omino del pane e l’omino della mela, ad ingresso gratuito, inserito all’interno di MonzaEcoFest, per proseguire con uno spettacolo al mese, fino a febbraio 2015, sempre in programma la domenica alle ore 16.00. Grande novità è il laboratorio Sei ortaggi in cerca di un fattore (sabato 31 gennaio e domenica 1 febbraio), a cura dell’Associazione culturale Vango anch’io: attraverso la terra, i semi e le piantine, i bambini entreranno in contatto con il ciclo delle stagioni. Grazie a pennelli, colori e tecniche artistiche si avvicineranno al mondo dell’arte e impareranno a riciclare creativamente oggetti di uso quotidiano trasformando i rifiuti in risorse.

VIVI IL DIETRO LE QUINTE DI TEATRO+TEMPO FAMIGLIE
Grazie alla collaborazione tra La Danza Immobile e il Sistema Bibliotecario Urbano di Monza (SBU), prosegue l’iniziativa VIVI IL DIETRO LE QUINTE della stagione Teatro+Tempo Famiglie, cinque incontri nelle biblioteche di Monza per famiglie con bambini dai 3 agli 8 anni. Attraverso letture e giochi si spiega ai bambini lo stretto legame che esiste tra la storia narrata e lo spettacolo teatrale, ovvero come entrambi facciano parte dello stesso processo creativo. Al tempo stesso l’obiettivo è quello di sensibilizzare i bambini ad acquisire abitudini corrette, dall’avere un rapporto sano ed equilibrato con il cibo a rispettare l’ambiente che li circonda. L’idea prende le mosse dai già collaudati incontri “Vivi il dietro le quinte”, organizzati sempre dalla Danza Immobile con il SBU per far incontrare il pubblico delle biblioteche, gli attori e i registi degli spettacoli del cartellone di prosa “Teatro + Tempo Presente”.
L’ingresso agli incontri è libero su prenotazione. Telefonando alla biblioteca di riferimento si avranno tutte le informazioni sull’iniziativa.
Primo appuntamento sabato 27 settembre, alle ore 10.30 alla Biblioteca Cederna di via Zuccoli, 16 a Monza (tel. 039 2020237).

Vivi il Dietro le quinte! – Calendario
Sabato 27 settembre 2014, ore 10.30
Biblioteca Cederna, via Zuccoli 16, Monza – tel. 039.2020237

Sabato 22 novembre 2014, ore 10.30
Biblioteca S. Gerardo, via Lecco 12, Monza – tel. 039.326376

Sabato 13 dicembre 2014, ore 10.30
Biblioteca Ragazzi, piazza Trento e Trieste 6, Monza – tel. 039.324197

Sabato 24 gennaio 2014, ore 10.30
Biblioteca Triante, via Monte Amiata 60, Monza – tel. 039.731269

Sabato 14 febbraio 2014 ore 15.30
Biblioteca S. Rocco, via Zara 9, Monza – tel. 039.2007882

Incontri per famiglie con bambini dai 3 agli 8 anni.
Ingresso libero su prenotazione.

Iniziativa realizzata da La Danza Immobile in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Urbano di Monza.

Contatti
Ufficio scuole Teatro Binario 7
Giulia Brescia
tel. 039 9191178
ufficioscuole@ladanzaimmobile.it
www.teatrobinario7.it

Al TEATRO BINARIO 7 appuntamento per le famiglie: spettacolo “RIFIUTI UMANI”.

La rassegna dedicata all’ambiente prosegue domenica 9 marzo
con uno spettacolo che affronta il tema dell’accumulo dei rifiuti,
realizzato in collaborazione con WWF Italia.

Rifiuti umani è il quarto appuntamento della stagione “Teatro+Tempo Famiglie” del Teatro Binario 7 di Monza, in programma domenica 9 marzo alle ore 16.00, per i bambini dai 6 anni in su. La rassegna, nata dalla volontà dell’Assessorato alle Politiche Culturali e di Sostenibilità del Comune di Monza e della compagnia teatrale La Danza Immobile, ha l’obiettivo di avvicinare i più piccoli alle tematiche dell’educazione ambientale, che rientrano tra le parole chiave di Expo Milano 2015: cibo, energia, pianeta, vita.

LO SPETTACOLO
Rifiuti umani è nato da un progetto didattico in collaborazione con WWF Italia, per affrontare il tema dell’accumulo dei rifiuti solidi urbani in modo efficace e divertente. Dopo più di 500 repliche si conferma un valido esempio di come si possa fare educazione ambientale con umorismo e leggerezza e senza annoiare.
Comicità e semplicità di linguaggio, unite alla simpatia degli attori e delle situazioni mostrate ben si combinano con l’intenzione di far conoscere al pubblico utili informazioni, recepibili ad ogni livello di età e istruzione.

Lo spettacolo è la parodia di un documentario ambientato in una discarica, con una voce narrante che illustra genesi, evoluzione e attualità del problema dei rifiuti, analizzando i comportamenti quotidiani che ne sono la causa e fornendo una serie di esempi concreti che ne mettono a fuoco gli aspetti storici, culturali, economici ed ecologici.
Tre attori-spazzini-clown in tuta bianca esemplificano e interpretano i concetti e le situazioni annunciate, cambiando continuamente scene e caratteri, tra canzoni ironiche e azioni mimate, utilizzando gli oggetti raccolti in discarica, con effetti sorprendenti ed esilaranti.

Lo spettacolo è costruito sulla tecnica del teatro d’attore, con costumi e scenografie ridotti al minimo in modo da consentire rapidi cambi di carattere e di ambiente. Elementi caratteristici sono le canzoni dal vivo e l’interazione con la musica, che di volta in volta racconta, accompagna o sottolinea i momenti dell’azione, più delle parole stesse, che per scelta sono state ridotte al minimo.

Dopo lo spettacolo Rifiuti umani saranno offerti, a tutti i bambini, golosi assaggi equosolidali a cura della cooperativa “Il villaggio globale di Monza”.

LA COMPAGNIA
Luna e GNAC Teatro è una compagnia teatrale fondata nel 2008 da Michele Eynard e Federica Molteni. La ricerca sul comico, sulla comunicazione non verbale, sulla naturalezza in scena, sul mescolamento e la contaminazione dei linguaggi, il tratto ironico e leggero, fanno parte del bagaglio di esperienza e sensibilità della compagnia. Dal 2010 la compagnia, insieme a Slapsus e Ambaradan, diventa residenza teatrale negli spazi dell’ex monastero di Valmarina a Bergamo, con il contributo di Fondazione Cariplo.
Riconoscimenti alla compagnia:
– Miglior spettacolo ragazzi International Theatre King-festival-Velikiy Novgorod (Russia, 2011)
– Vincitore del FIT Festival di Lugano (Svizzera, 2010)
– Vincitore del Premio Ribalta 2010 come migliori attori
– Vincitore del Lalka tez czlowiek Festival di Varsavia (Polonia, 2010)
– Pick of the Edinburgh Fringe Festival (Regno Unito, 2009)

TEATRO BINARIO 7
Stagione “Teatro+Tempo Famiglie”

RIFIUTI UMANI

con Michele Eynard, Barbara Menegardo e Federica Molteni
testo e regia Michele Eynard
produzione Luna e Gnac Teatro in collaborazione con WWF Italia

età dai 6 anni in su

domenica 9 marzo 2014, ore 16.00

Durata: 50 minuti

Biglietti: intero € 8, ridotto € 6 (under25, over65, allievi LSDA,
abbonati altre stagioni, convenzionati), under14 € 4

Per info e prenotazioni:
Teatro Binario 7
via Filippo Turati 8, Monza
biglietteria@tetrobinario7.it
tel. 039 2027002
www.teatrobinario7.it

FATTORIA ALLEGRIA, Teatro BINARIO 7 a Monza.

FATTORIA ALLEGRIA – 16 febbraio 2014, ore 16 – TEATRO BINARIO 7 Via Turati 8, 20900 Monza

(testo Stefania Pendezza – drammaturgia e regia Silvia Barbieri)

con: Max Brembilla e Giusi Marchesi
costumi e oggetti di scena: Marilena Burini
musiche originali: Daniele Ghisi

scenografia: Laboratorio scenografico Teatro Prova
luci: Dalibor Kuzmanic

produzione: Teatro Prova

età consigliata dai 3 agli 8 anni

Il contatto diretto con la terra e i suoi frutti è un eccellente punto per la costruzione di mentalità e comportamenti responsabili volti al rispetto di sé e dell’ambiente. Stefania Pendezza

Lo spettacolo è la riscrittura teatrale del libro di Stefania Pendezza “Le Agriavventure del Topino Pino” edito dalla Regione Lombardia- Direzione Generale Agricoltura, arricchita dai contributi tratti da diversi manuali agroalimentari della stessa autrice e da alcune suggestioni della favola di Esopo “Il topo di città e il Topo di Campagna”.
La scoperta della fattoria diventa un viaggio curioso e divertente nel mondo agricolo e nei suoi prodotti attraverso la vita ed i processi che vi si svolgono, invitando i giovani spettatori ad apprezzare e gustare i prodotti della terra. Il testo pensato per i piccoli, coniuga l’aspetto scientifico con quello della cultura e della tradizione, in un’esperienza dove la narrazione, l’animazione di oggetti, il canto e la danza si uniscono alla scoperta sensoriale della fattoria.
L’allestimento e gli oggetti di scena sono realizzati con la trasformazione di tovaglie, tovaglioli cuscini, presine, bavaglini, guanti da cucina, aghi, gomitoli di lana: attraverso la piegatura e il loro assemblaggio gli attori presenteranno gli animali della fattoria.
Piccoli arcolai della lana diventeranno le arnie delle api, il cesto di paglia si trasformerà in gallina, la cassetta della frutta in piccolo orto e i tovaglioli in colorati coniglietti: imparare giocando con la manualità e l’uso fantastico di oggetti della quotidianità domestica di antico sapore.

Dopo lo spettacolo saranno offerti, a tutti i bambini, golosi assaggi equosolidali a cura della cooperativa “Il villaggio globale di Monza”.

Biglietti: intero € 8, ridotto € 6 (under25, over65, allievi LSDA, abbonati altre stagioni, convenzionati), under14 € 4

prenota qui Ricordiamo che le prenotazioni on-line, dovranno essere effettuate entro le ore 18 di venerdì 14 febbraio. La prenotazione è da ritenersi valida solo dopo risposta di conferma.