LUPO GRIGIO

Vive in Nord America, Europa, Asia e Medio Oriente. Il suo ambiente è la foresta, la taiga, la tundra, i deserti, le pianure e le montagne.

  • Nome latino : Canis lupus
  • Classe :Mammiferi
  • Ordine : Carnivori
  • Famiglia : Canidi

Alcune caratteristiche:

    • Dentatura: 42 denti. Molari adatti a tranciare e canini molto sviluppati.
    • Riproduzione: dopo i due anni, con una gestazione di circa due mesi. In primavera nascono da 2 a 6 cuccioli che rimangono con la madre e con il branco per uno – due anni. I piccoli vengono allattati per circa due mesi.
    • Il Verso del lupo è l’ululato. Serve sia a segnalare la propria presenza (funzione territoriale) che come richiamo per gli altri membri del proprio branco.
    • Il maschio è in genere poco più grande della femmina. Le dimensioni variano da 100 a 140 cm dalla testa alla base della coda, l’altezza al garrese è di 60-70 cm. Lunghezza della coda: 30 – 40 cm.
    • Peso: dai 25 ai 40 kg.
    • Longevità: 8-10 anni.
    • Alimentazione: il lupo si nutre di cinghiali, caprioli, cervi, roditori e, occasionalmente, bestiame domestico. In mancanza di prede non disdegna carcasse, bacche e frutta selvatica.

E’ un predatore agile, intelligente ed adattabile, può sopravvivere in ambienti difficili e con scarse risorse alimentari ed è capace di percorrere grandi distanze. Ha una corporatura agile e robusta, ha i sensi particolarmente sviluppati ed è un carnivoro. Vive in piccoli branchi, gerarchicamente organizzati in entrambi i sessi.

I lupi hanno il pelo di diversi colori: dal bianco al nero, passando per diverse tonalità di grigio; tale caratteristica risulta frequente nelle popolazioni del nord America. Anche la taglia può variare molto: sono grandi e con folta pelliccia gli esemplari nordici, con un peso che può superare i 50 kg. Sono più piccoli, anche se proporzionalmente robusti, i lupi presenti alle latitudini più meridionali, con pesi che raramente raggiungono i 40 kg.

Il lupo è un animale sociale, la sua forza, la sua resistenza e adattabilità alle più diverse condizioni ambientali nasce proprio dall’esistenza del branco che è una famiglia, costituita da una coppia di genitori, dai piccoli dell’anno e da qualche giovane degli anni precedenti.

Il branco fornisce a tutti i membri del gruppo protezione, risorse e opportunità di crescita; occupa un territorio, un’area che difende dalle intrusioni di altri branchi e che sceglie in base alle disponibilità di risorse alimentari.