IL GHIRO E’ un gran dormiglione! Per sei mesi l’anno sta in letargo.Il ghiro è un roditore, la sua vita è divisa in primavera- estate e autunno – inverno. Nelle prime due stagioni è molto attivo ma nelle altre due dorme rinchiuso in una tana.
Un ghiro adulto pesa circa 300 grammi, è il rappresentante più grosso della famiglia dei Gliridi.
Descriviamo il ghiro, com’è, come vive, cosa mangia …
Il suo corpo è lungo dai 13 ai 19 centimetri, ha una coda lunga circa 15 centimetri e due occhi molto grandi.
Ha orecchie piccole e rotondeggianti, la pelliccia è grigio-marrone sul dorso e grigio-argento sulla pancia.
La femmina allatta i piccoli e ha 4 paia di mammelle.
Mangia principalmente vegetali, castagne, ghiande, nocciole, bacche, more, mirtilli, fragole selvatiche, funghi ma anche insetti e molluschi.
Si riproduce in primavera e possono nascere da sei a otto cuccioli. La gestazione dura circa 30 giorni.
E’ un animale curioso, irrequieto e rumoroso (emette squittii anche quando dorme).
E’ attivo di notte mentre dorme di giorno.
In autunno accumula il cibo che porta nella tana per poter mangiare durante i brevi risvegli durante il letargo.