La zia Geppina

 

Su questa canzoncina ripasseremo la geografia e imiteremo con il corpo gli oggetti che la zia Geppina ci porta in regalo dai suoi viaggi in giro per il mondo!

Un giorno la zia Geppina

in Giappone se ne andò

E per regalo un ventaglio mi portò

 

Un giorno la zia Geppina

In Olanda se ne andò

E per regalo scarpe di legno mi portò

 

Un giorno la zia Geppina

In Africa se ne andò

E per regalo un tamburo mi portò

 

Un giorno la zia Geppina

In Spagna se ne andò

E per regalo le nacchere mi portò

 

Un giorno la zia Geppina

In Italia se ne andò

E per regalo una pizza mi portò

 

Il mio nome in movimento

In questo esercizio invitiamo i bambini a dire il proprio nome abbinandolo a un movimento secondo diverse varianti:

–Sillabare il nome e su ogni sillaba associare un movimento libero.

–Muoversi sul proprio nome in modo lento, veloce; in modo crescente, decrescente; con movimenti ampi o piccoli; rimanendo sul posto o spostandosi; in modo fluido o irregolare.

–Dire il proprio nome muovendo la parte del corpo via via indicata: ad es. muovendo sole le spalle, solo la testa, solo un braccio etc….