Expo Milano 2015: Feeding the Planet, Energy for Life.

From May 1 to October31, 2015, Expo Milano 2015 will be a Universal Exposition that will develop a very important theme: Feeding the Planet, Energy for Life.

Expo Milano 2015 will have some unique and innovative features . Not only it is an exhibition but also a process, one of active participation. It is sustainable, technological and focused on its visitors. Running for 184 days, the giant exhibition site, covering one million square meters, is expected to welcome over 20 million visitors that will experience a journey that looks at the complex theme of nutrition.
Visitors will have the possibility to take a trip around the world, sampling the food and traditions of people all over the globe.

Conoscete la Biennale d’arte del Bambino?

Lo scorso maggio sono stata a Treviso per visitare la IX^ Biennale d’Arte del Bambino. Sotto un cielo terso, ho passeggiato in una città elegante accompagnata da un sole che faceva luccicare il Sile.
La Biennale d’Arte del Bambino (http://www.biennaledartedelbambino.it/) è accolta nella Ca’ Noal, residenza quattrocentesca di grande bellezza e prestigio. Uno spazio espositivo, un’idea , in metodo alfabeto segno-colore, un’associazione di volontariato e delle opere d’arte.
Questa la miscela di ingredienti per un’esperienza estetico-educativa, che ha come protagonisti i bambini, di tutto rilievo.

Come funziona la Biennale d’arte del Bambino?
Liana Bottiglieri Calvazara, insegnante e pittrice, ha messo a punto il metodo
Alfabeto segno-colore (marchio registrato) con cui attiva corsi di aggiornamento, dai nidi fino alla scuola primaria, con la finalità di ricercare e sperimentare la creatività artistica dei bambini. La biennale rappresenta la conclusione del percorsi tematici proposti e realizzati ogni 2 anni. L’esposizione alla Ca’ Noal dura 3 settimane, è con ingresso libero ed esiste la possibilità di acquisire le opere facendo una donazione, il cui ricavato sarà redistribuito per il 30% all’associazione della Biennale e per il 70% alla scuola che ha offerto l’opera.

Il tema della prossima biennale è “DisFare”.

Perché visitarla la biennale d’Arte del Bambino?
– Perché è un evento unico in Italia.
– Perché la creatività dei bambini chiede spazio,
– Perché è importante discutere di espressione ed espressività ,
– Perché è un momento di riflessione per adulti
– perché è un momento di riconoscimento dell’essere di ciascun bambino partecipante.
– Perché non è vero che per i bambini non sono momenti importanti.
– Perché è un momento per scambiarsi impressioni con chi visita la mostra, siano essi genitori, nonni o operatori di settore.
– Perché c’è sempre da imparare.

Le mie riflessioni
Le riflessioni con cui sono tornata a casa sono state tante, di vario genere!
La prima riflessione è di natura opportunistica. Se non abitiamo a Treviso, per
intraprendere un viaggio per raggiungere la Biennale dobbiamo stimare che ne valga la pena. La stima del valore di una esperienza è oggettiva e soggettiva al contempo.
Forse dovremmo semplicemente valutare il nostro percorso, la nostra ideologia e il nostro approccio e intendere se (e quanto) cogliere l’opportunità di vedere altre esperienze nel nostro stesso campo, provando a interagire creare una rete culturale.
La seconda è di natura metodologica. Dovremmo riservare a tutte le fasi del lavoro con i bambini, la stessa energia e la stessa quantità di tempo. Se considero una sommaria divisione procedurale di un progetto (1-Preparazione/introduzione; 2-Attività pratica; 3- Restituzione/esposizione) devo constatare che le energie maggiori vengono riversate nella fase centrale, mentre importanza medesima hanno sia l’introduzione all’argomento proposto, che l’esposizione di quanto realizzato!
La terza è di natura filosofica. occorre adoperarsi contro la mancanza di momenti di scambio conviviale e confronto collegiale, contro l’isolamento culturale, l’appiattimento metodologico. Occorre creare un contraddittorio funzionale e fattivo.
Incrementare un dibattito sulla reale opportunità, scambiarsi informazioni, pareri, senza avere paura qualcun’altro possa appropriarsi del nostro lavoro.
Ma questa è un’altra storia.

Leontina Sorrentino

Expo Milano 2015: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

Dal 1maggio al 31 ottobre 2015, Expo Milano 2015 sarà l’Esposizione Universale che coinvolgerà attivamente attorno a un tema importantissimo: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.

Avrà caratteristiche assolutamente inedite e innovative che andranno dalla rassegna espositiva al processo partecipativo innovativo tematico, sostenibile, tecnologico e incentrato sul visitatore. Saranno 184 giorni di eventi, un Sito Espositivo sviluppato su una superficie di un milione di metri quadrati per ospitare gli oltre 20 milioni di visitatori previsti e che verranno coinvolti in prima persona in percorsi tematici e approfondimenti sul complesso mondo dell’alimentazione.

Ci sarà la possibilità di compiere un vero e proprio viaggio intorno al mondo attraverso i sapori e le tradizioni dei popoli della Terra.

Read in English