A cosa servono le cellule staminali

Le Cellule Staminali consentono di intervenire efficacemente nel trattamento di gravi malattie ematologiche, immunologiche, genetiche, metaboliche e oncologiche.

Sono oltre 80 le patologie per cui le staminali sono in uso corrente. Ecco l’estratto dal Decreto Ministeriale 18 Novembre 2009

Leucemie e linfomi:
Leucemia linfoblastica acuta,
Leucemia mieloide acuta,
Leucemia acuta bifenotipica,
Leucemia acuta indifferenziata,
Leucemia/linfoma a cellule T dell’adulto,
Linfoma di Hodgkin,
Linfomi non-Hodgkin,
Leucemia linfatica cronica,
Leucemia prolinfocitica
Disordini mielodisplastici/mieloproliferativi
Sindromi mielodisplastiche, includenti:
Anemia refrattaria (AR),
Anemia refrattaria con sideroblasti ad anello (ARSA),
Anemia refrattaria con eccesso di blasti (AREB),
Anemia refrattaria con eccesso di blasti in trasformazione (AREB-t),
Leucemia mielomonocitica cronica,
Leucemia mielomonocitica giovanile,
Citopenia refrattaria
Leucemia mieloide cronica Philadelphia positiva
Mielofibrosi idiopatica,
Policitemia vera,
Trombocitemia essenziale
Disordini della plasmacellula:
Mieloma multiplo,
Leucemia plasmacellulare,
Macroglobulinemia di Waldenstrom,
Amiloidosi
Insufficienze midollari mono/plurilineari
Anemia aplastica acquisita,
Anemia di Fanconi,
Discheratosi congenita,
Emoglobinuria parossistica notturna,
Anemia di Blackfan-Diamond,
Anemia diseritropoietica congenita,
Aplasia pura della serie eritroide acquisita,
Porpora amegacariocitica congenita (da mutazione del gene del recettore per la trombopoietina),
Disordini congeniti delle pistrine (malattia di Bernard-Soullier, tromboastenia di Glanzmann),
Agranulocitosi congenita (sindrome di Kostmann),
Sindrome di Shwachman-Diamond

Emoglobinopatie
Beta Thalassemia,
Anemia a cellule falciformi,
Selezionati casi di deficit di piruvato-kinasi con dipendenza trasfusionale
Istiocitosi
Linfoistiocitosi emofagocitica familiare,
Sindrome di Griscelli,
Sindrome di Chediak-Higashi,
Istiocitosi a cellule di Langerhans (Istiocitosi X)
Disordini congeniti del sistema immunitario
Malattia granulomatosa cronica,
Deficit delle proteine di adesione leucocitaria,
Immunodeficienze combinate gravi (SCID), includenti:
– Deficit di adenosin-deaminasi
– Difetto delle molecole HLA di classe I e II
– Difetto di Zap70
– Sindrome di Omenn
– Deficit di purin-nucleoside-fosforilasi
– Disgenesia reticolare
– Difetto della catena gamma comune a multiple citochine
– Difetto di JAK3
Sindrome da iper-IgM,
Sindrome di Wiskott-Aldrich,
Sindrome linfoproliferativa X-linked (Sindrome dei Duncan o Sindrome di Purtillo),
Ipoplasia cartilagine-capillizio,
Sindrome di DiGeorge,
Sindrome IPEX (immunodeficienza con poliendocrinopatia, enteropatia, X-linked)
Errori congeniti del metabolismo
Sindrome di Hurler (MPS-IH),
Sindrome di Scheie (MPS-IS),
Sindrome di Maroteaux-Lamy (MPS-VI),
Sindrome di Sly (MPS-VII),
Adrenoleucodistrofia,
Fucosidosi,
Malattia di Gaucher,
Malattia di Krabbe,
Mannosidos,
Leucodistrofia metacromatica,

Mucolipidosi II (I-cell disease),
Lipofuscinosi ceroido neuronale (malattia di Batten),
Malattia di Sandhoff,
Osteopetrosi
Osteogenesis imperfecta
Altri disordini ereditari
Porfiria eritropoietica congenita (malattia di Gunther)
Altre neoplasie
Sarcoma di Ewing
Neuroblastoma,
Carcinoma a cellule chiare del rene,
Rabdomiosarcoma,
Altre indicazioni
Sindrome di Evans,
Sindrome linfoproliferative autoimmune (da difetto di FAS, FAS-L, Caspasi),
Sclerosi sistemica progressiva,
Neoplasie in età pediatrica trattate con chemio/radioterapia (per aumentato rischio di sviluppo di s.,mielodisplastiche e leucemie acute secondarie).